fbpx

CONSIGLI DERMATOLOGICI PER L’ACNE

L’acne è un disturbo dermatologico molto diffuso. Sono le donne, per questioni soprattutto ormonali, a soffrirne di più. Secondo le statistiche, il 70% degli adolescenti che soffre di acne ricorre al fai da te. Il rischio, però, è di peggiorare il problema e lasciare vistose cicatrici.

Ecco di seguito riportati alcuni consigli dermatologici che possono essere d’aiuto nella vita quotidiana.

  1. Non toccare i brufoli con le mani sporche per l’alto rischio di infezioni e di lasciare cicatrici.
  2. Detersione Si consiglia di lavare il viso mattina e sera (non di più!) per rimuovere sporco, cellule morte e sudore che possono occludere i pori. Attenzione alla scelta del sapone: si consiglia di utilizzare un detergente sebonormalizzante, cioè che riduce la produzione di sebo. E’ consigliato evitare detergenti troppo aggressivi e sgrassanti perché possono seccare la pelle. E’ meglio optare per un latte detergente, mousse, gel o per l’acqua micellare, facilmente risciacquabili e a base di attivi idratanti, lenitivi e addolcenti. Cercate in etichetta ingredienti come acqua di rose, calendula, resvetrarolo, glucosamina, camomilla, aloe vera, malva, amamelide. Sarebbe meglio evitare la presenza di eccipienti minerali come le paraffine, che occludono i pori. Tutti i prodotti vanno risciacquati dopo l’applicazione e il viso andrebbe asciugato con un panno in microfibra tamponando delicatamente senza sfregare.
  3. Maschere La pelle acneica trae giovamento dall’applicazione di maschere a base di argilla e caolino una volta alla settimana.
  4. Creme

Possono avere diverse attività:

  1. esfoliante: contengono acido salicilico, glicolico, mandelico, citrico, lattico
  2. antibatterica: contengono antimicrobici ad ampio spettro in basse concentrazioni (clorexidina, climbazolo, acido undecilenico, perossido di benzoile ecc)
  3. antiseborroica: adsorbono il sebo rendendolo meno fluido e riducendo l’aspetto untuoso della pelle. Contengono solitamente caolino, bentonite, zinco e titanio.
  4. antiinfiammatoria: contengono acido 18-beta glicirretico (liquirizia), biancospino, coenzima Q10, polifenoli vegetali, ossido di zinco e acque termali.
  5. idratante e di ripristino della “barriera cutanea”: contengono ceramidi, acidi grassi insaturi, fattori naturali di idratazione.

5. Make up

E’ consentito il make up ma seguendo alcune regole. In particolare, si dovrebbero usare prodotti:

– testati per pelli sensibili

– “non-comedogenici” cioè che non ostruiscono i pori

– oil-free: privi di oli minerali, oli vegetali e grassi animali.

6. Fondotinta dovrebbe avere texture (consistenza) leggera, coprenza medio-alta e garantire un effetto opaco. E’ meglio usare una tonalità più chiara che una più scura per ottenere un effetto naturale. Per l’acne moderata si consiglia un fondotinta minerale compatto o in polvere minerale. Per l’acne grave invece è meglio utilizzarne uno fluido con alta concentrazione di pigmento e applicarlo con una spugnetta, tamponando.

E’ fondamentale pulire i pennelli e le spugnette con acqua corrente e sapone delicato antibatterico almeno 1 volta alla settimana, per evitare che si contaminino con i batteri presenti nelle pustole dell’acne, e poi conservarli in un contenitore chiuso, per proteggerli dalla polvere e dagli inquinanti ambientali.

Per quanto riguarda la cipria, questa assorbe il sebo in eccesso ed aiuta il make-up a durare di più. Per quanto riguarda i prodotti in polvere e le terre si consiglia di evitare quelle contenenti isopropil miristato, lanolina, isoparaffine e oli minerali perchè possono indurre la formazione di comedoni.

Esistono inoltre dei correttori specifici per il rossore delle lesioni infiammate: sono quelli di colore giallo-verde per contrastare i rossori dati dall’infiammazione acneica, a cui va seguita l’applicazione di un coprente vero e proprio. Possono essere utilizzati anche in fase attiva, cioè quando è in corso l’infiammazione

Tra gli ingredienti naturali e casalinghi utili per disinfiammare la pelle acneica ricordiamo il gel d’aloe puro, il tea tree oil e l’aceto di mele da applicare solo sul brufolo per aiutarlo a seccarsi; sono da evitare altri rimedi casalinghi come il dentifricio. 

Per i ragazzi invece il consiglio è di porre attenzione durante la rasatura della barba: sono da preferire i rasoi con lama monouso. Su quelli che si utilizzano per più rasature è utile spruzzare un disinfettante alcoolico.

8. Rimozione del make-up

E’ essenziale struccarsi prima di andare a dormire usando latte detergente o acqua micellare. Non sono consigliate le salviette pre-imbevute perché spesso contengono conservanti.

9. Esposizione al sole

E’ importante proteggere la pelle acneica dal sole, perchè i raggi solari, anche quelli deboli della città, inducono ipercheratosi e formazione dei punti neri, e possono causare macchie scure. I solari per il viso devono avere una consistenza leggera.

4.4 7 votes
Article Rating
Dott.ssa Giulia Parise

Farmacista di professione, ma con una profonda passione per la divulgazione scientifica.

Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments