fbpx

ENDOMETRIOSI: NON SEMPRE SINONIMO DI INFERTILITA’

L’endometriosi è una malattia ginecologica benigna che colpisce circa il 10% delle donne in età fertile ed è provocata dall’accumulo anomalo di cellule endometriali fuori dall’utero le quali, solitamente dovrebbero trovarsi all’interno di esso. Tale condizione causa a livello pelvico uno stato infiammatorio cronico sia a carico dell’apparato riproduttivo sia degli organi circostanti, manifestandosi con dolori di variabile intensità che si acutizzano soprattutto in fase mestruale.

SINTOMI

I sintomi principali sono contraddistinti da dolori molto intensi durante il periodo mestruale e premestruale e nel periodo dell’ovulazione, dolori pelvici cronici, dolore nei rapporti sessuali e stanchezza fisica cronica.

DIAGNOSI

Sono molteplici gli strumenti che possono essere utilizzati per diagnosticare questa patologia, caratterizzata da un’ampia variabilità di condizioni cliniche con possibilità di coinvolgimento multiorgano, tale da rendere necessario un percorso diagnostico e terapeutico personalizzato per ogni paziente.  E’ sempre utile chiedere alla donna se manifesta uno dei sintomi che possono essere riferiti alla presenza di endometriosi tra cui dolore pelvico cronico o ciclico, senso di peso, dolori mestruali in peggioramento, dolore in profondità durante i rapporti sessuali, dolori durante la defecazione. Una visita ginecologica può mettere in evidenza particolare fissità degli organi pelvici, che devono far sospettare la presenza di endometriosi.

L’ecografia transvaginale consente di visualizzare le formazioni cistiche a carico delle ovaie, dell’utero e degli altri organi a livello della pelvi.

Nel 30-40% dei casi l’endometriosi è un riscontro casuale spesso in corso di altro intervento o di accertamenti per altre patologie in donne asintomatiche.

TERAPIA

Le cure dell’endometriosi devono tendere alla completa eliminazione di tutti i focolai presenti, possibilmente conservando il più possibile le strutture genitali interne, cioè l’utero, le tube, le ovaie e liberando la pelvi dalle frequenti aderenze che la malattia comporta tra gli organi della pelvi. Tali aderenze e degenerazioni fibrotiche sono causa dei forti dolori che la donna avverte durante la fase attiva della malattia. La laparoscopia rappresenta il “Gold Standard” ed è la unica terapia chirurgica che assicura precisione e ripetibilità di esecuzione, minore trauma e dolore alla donna. Essa può essere praticata più volte per permettere di estirpare in maniera completa la endometriosi. La terapia chirurgica va dalla semplice asportazione dei focolai alla isterectomia ed annessiectomia nei casi più gravi. La terapia chirurgica deve comunque tendere ad essere conservativa.

Le terapie alternative quale l’omeopatia non sono risolutive. La terapia medica si avvale di farmaci che bloccano gli ormoni ovarici attraverso il silenziamento della produzione da parte dell’Ipotalamo del GNRH, che serve a stimolare il funzionamento dell’ipofisi che a sua volta permette alle ovaie di funzionare. Questi farmaci inducono una menopausa temporanea che presenta tutti i sintomi di una menopausa vera e propria: secchezza vaginale, perdita di calcio e vampate.

Anche le pillole contraccettive a basso dosaggio possono essere usate nella endometriosi ma esse tendono solo ad alleviare i sintomi, infatti la prescrizione del contraccettivo orale è una prescrizione “off label” cioè al di fuori delle indicazioni previste dal Ministero della Salute, i dati della letteratura sono conflittuali a riguardo degli effetti di tali farmaci nella endometriosi.

ENDOMETRIOSI ED INFERTILITA’

Le pazienti affette da endometriosi possono avere maggior difficoltà nel concepimento, Questa condizione non è però sinonimo di infertilità dal momento che circa il 70% delle pazienti riesce a portare a termine la gravidanza. In ogni caso, in considerazione dell’aumentato rischio di infertilità associato alla patologia, nel caso in cui si verifichi tale problematica, dopo un adeguato periodo di ricerca prole spontaneamente, è meglio avvalersi del supporto di professionisti in grado di offrire valide tecniche di procreazione assistita.

FONTI

Endometriosis-associated infertility: aspects of pathophysiological mechanisms and treatment options. Tom Tanbo et al. Obstet Gynecol 2017

Endometriosis: pathogenesis and treatment. Vercellini P et al. Mat Rev Endocrinol. 2014

0 0 vote
Article Rating
Dott.ssa Daniela MASSIHNIA
Dott.ssa Daniela MASSIHNIA

Laureata in Biotecnologie industriali. Si occupa di ricerca clinica e di divulgazione scientifica.

Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments