fbpx

Tag: #danielamassihnia

CARCINOMA A CELLULE DI MERKEL

CARCINOMA A CELLULE DI MERKEL

Il carcinoma a cellule di Merkel (MCC) è un raro e aggressivo tumore della pelle che solo in tempi relativamente recenti è stato definito nelle sue principali caratteristiche.   MCC si sviluppa maggiormente nelle zone più fotoesposte in individui con fototipo chiaro di età superiore ai 50 anni.   Il nome deriva dalla somiglianza di queste cellule tumorali co
Condividi
ABEMACICLIB: Nuovo farmaco per il tumore al seno localmente avanzato o metastatico

ABEMACICLIB: Nuovo farmaco per il tumore al seno localmente avanzato o metastatico

Il tumore della mammella è la neoplasia più frequente tra le donne, rappresentando in Italia il 30% di tutte le nuove diagnosi di tumore.  L’anticipazione della diagnosi e l’introduzione di nuovi protocolli terapeutici, chirurgici, radioterapici e farmacologici contribuiscono al miglioramento della sopravvivenza. La prognosi e il trattamento sono determinati
Condividi
ARTRITE REUMATOIDE GIOVANILE

ARTRITE REUMATOIDE GIOVANILE

L’artrite reumatoide giovanile è una malattia autoimmune che determina l’infiammazione delle articolazioni. Ha una prevalenza di circa 60-150 casi ogni 100000 persone. L’artrite reumatoide giovanile è distinta dall’artrite reumatoide degli adulti, nonostante somiglianze occasionali. La differenza sostanziale tra l’artrite reumatoide negli adulti
Condividi
ENDOMETRIOSI: NON SEMPRE SINONIMO DI INFERTILITA’

ENDOMETRIOSI: NON SEMPRE SINONIMO DI INFERTILITA’

L’endometriosi è una malattia ginecologica benigna che colpisce circa il 10% delle donne in età fertile ed è provocata dall’accumulo anomalo di cellule endometriali fuori dall’utero le quali, solitamente dovrebbero trovarsi all’interno di esso. Tale condizione causa a livello pelvico uno stato infiammatorio cronico sia a carico dell’apparato riproduttivo sia
Condividi
TUMORE AL SENO E GRAVIDANZA

TUMORE AL SENO E GRAVIDANZA

Fino a pochi anni fa la diagnosi di un carcinoma mammario sembrava escludere la possibilità di una futura gravidanza a causa dell’effetto delle terapie oncologiche e radiologiche sulle ovaie e in generale sulla fertilità. Grazie ai progressi della medicina riproduttiva oggi, invece, è possibile realizzare il proprio sogno di genitorialità. La paziente oncolo
Condividi
GENI DI SUSCETTIBILITA’ AI TUMORI

GENI DI SUSCETTIBILITA’ AI TUMORI

 Il cancro non si può definire una malattia ereditaria, come la fibrosi cistica, in cui un singolo gene difettoso è sufficiente a provocare la malattia e trasmetterla alla prole. Il cancro è però una malattia genetica. Nel corso della vita, le nostre cellule accumulano spontaneamente mutazioni sporadiche nei geni. La maggior parte non causa problemi, ma alcu
Condividi
BIOPSIA LIQUIDA: UN AIUTO NELLA DIAGNOSI ONCOLOGICA

BIOPSIA LIQUIDA: UN AIUTO NELLA DIAGNOSI ONCOLOGICA

In campo oncologico, la diagnosi ed il monitoraggio delle metastasi si effettuano attraverso la biopsia tissutale: una tecnica invasiva che, il più delle volte, non è tollerata dal paziente. La biopsia tissutale La biopsia tissutale consiste nel prelievo di cellule o di tessuto da una sospetta area tumorale presente in un organo solido. Esistono diversi&hell
Condividi
Tumore del colon retto: screening, sintomi, diagnosi e terapia

Tumore del colon retto: screening, sintomi, diagnosi e terapia

 Il tumore del colon-retto rappresenta la seconda causa di morte, tra quelle maligne, sia nella popolazione maschile che in quella femminile. L’incidenza tende ad aumentare con l’età con un incremento dell’incidenza intorno ai 50 anni. Solo la popolazione con una predisposizione ereditaria tende a sviluppare la neoplasia in età precoce. Nella maggior pare de
Condividi
MARCATORI TUMORALI: COSA SONO E A COSA SERVONO

MARCATORI TUMORALI: COSA SONO E A COSA SERVONO

I marcatori tumorali sono proteine, ormoni  e altre sostanze biologiche che vengono prodotte dal tessuto tumorale o dall’organismo in risposta ad alcuni tipi di neoplasia. Le modifiche che caratterizzano la cellula neoplastica si evidenziano anche al livello di particolari variazioni biochimiche; queste possono essere identificate nel sangue, mediante
Condividi
VARICOCELE: quando e perché intervenire

VARICOCELE: quando e perché intervenire

Il varicocele è una patologia di origine vascolare a carico del testicolo la cui stasi sanguigna determina modifiche metaboliche e strutturali circa la crescita degli spermatozoi. Il ristagno di sangue in sede scrotale produce un innalzamento della temperatura che può essere causa di modifiche a carico della spermatogenesi. La patologia colpisce dal 15 al 20
Condividi