fbpx

Covid-19: attivi servizi di tele-assistenza psicologica per operatori sanitari

Soccorritori da soccorrere

Anpas e Croce Rossa in prima linea per aiutare chi ci aiuta.

Tra le tante cose che stiamo riscoprendo in questo periodo di quarantene e restrizioni, c’è sopratutto l’impegno dell’esercito dei camici bianchi, che stiamo imparando a riapprezzare. Gli ospedali, le farmacie e i volontari, il cui operato lo abbiamo dato sempre per scontato, sono in prima linea per combattere contro questa pandemia cercando di garantire la salute dei cittadini. Tutti loro, ogni giorno, lavorano con abnegazione alla professione, con turni infernali e senza sosta per proteggere quella poca normalità che è rimasta. Molti di loro stanno vivendo tempi difficili, ​anche a casa.

Mille storie dietro i loro volti

Ogni storia è diversa: la mamma che torna a casa e non dà la buonanotte ai suoi figli per la paura del contagio, il papà che ha preso un appartamento vicino l’ospedale per non portare a casa il Covid-19; la nipote, ormai da settimane, che non vede i suoi nonni. Il Coronavirus è anche questo: un intreccio di storie e di racconti articolati che ci ricordano Plauto. Tuttavia, queste storie non ci fanno sorridere, anzi tutt’altro, ci lasciano tristi e con l’amaro in bocca. Ci sono mille storie dietro i loro volti, mille storie da raccontare ma che meritano rispetto.

Non lasciamoli soli

Per non lasciarli soli in questo momento di grande difficoltà, la Croce rossa ha allestito un servizio di teleassistenza psicologica per tutti gli operatori sanitari in prima linea nell’emergenza Covid-19, attivo dal lunedi al sabato, dalle 8 alle 20, al numero ​065510​. Anche Anpas si è prodigata nell’iniziativa, con un indirizzo email (consulenzapsicologica@anpas.org​) e un indirizzo Skype (​Psicologi​ ​Emergenza​ ​Anpas​) attivo lunedì e giovedì dalle 10:00 alle 13:00 martedì e venerdì dalle 15:00 alle 18:00 mercoledì e sabato dalle 20:00 alle 23:00 domenica dalle 18:00 alle 21:00.

Queste bellissime iniziative nascono per offrire consulenze psicologiche a tutti gli operatori sanitari in tutta Italia. Iniziative ambiziose, coraggiose e necessarie a servizio di chi sta difendendo la popolazione.

E noi?

In fondo anche noi, nel nostro piccolo, possiamo fare tanto: un grazie, scambiato tra le barriere di plexiglass con il farmacista, un sorriso d’intesa tra le corsie degli ospedali, una parola di conforto ai volontari che vi portano la spesa a casa o una piccola donazione. Questi, seppur piccoli gesti, sono segni di grande umanità.

Fonti:

http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dal ministero&id=4325

https://www.anpas.org/categoria-news-generale/3535-coronavirus-psicologi-anpas.html?fbclid=IwAR26vRYLGoEIzzIqFtNVwLHgqF6bVdpWkfKTS_L2m5wiYh0PxdlCF8iDbQs

0 0 vote
Article Rating
Dott.ssa Laura Ciarletta
Dott.ssa Laura Ciarletta

Laureata in Farmacia. Nutre una profonda passione per la fitoterapia e la medicina alternativa come supporto alla medicina tradizionale.

Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments