fbpx

Fexofenadina Cloridrato: antistaminico utile in primavera

Per una fetta significativa della popolazione, con l’arrivo della primavera arrivano anche, puntuali come un orologio, sintomi stagionali quali rinite allergica, lacrimazione e orticaria.

Perché questi sintomi si manifestano?

Tali sintomi si manifestano a causa della produzione, da parte delle piante, dei pollini. Questi si comportano da allergeni (o antigeni), riconosciuti dall’organismo come esterni e potenzialmente pericolosi. Da ciò deriva l’instaurarsi di una risposta immunitaria che, in condizioni normali, serve da difesa per l’organismo, ma, in soggetti predisposti, causa la reazione allergica.

In particolare, possiamo individuare una precisa sequenza di eventi che determina l’insorgenza dell’ipersensibilità immediata:

 

  • Al primo contatto con l’antigene si ha la produzione di immunoglobuline IgE da parte delle plasmacellule;
  • Le IgE si legano alla membrana di mastociti, granulociti basofili e granulociti eosinofili;
  • Al secondo contatto con lo stesso antigene verso il quale erano state indirizzate le IgE, queste lo legano;
  • Il legame fra antigene ed IgE induce la liberazione delle sostanze contenute nei granuli dei mastociti e dei granulociti basofili, come istamina, leucotrieni e altri mediatori che regolano l’infiammazione;
  • Si ha così l’attivazione della sequenza di meccanismi infiammatori e modificazioni reattive degli organi coinvolti, ad esempio: dilatazione dei vasi sanguigni, aumento della permeabilità della loro parete, contrazione dei muscoli della parete dei bronchi e dell’intestino  e altri ancora.

Alla fase dell’ipersensibilità immediata fa seguito una reazione tardiva nella quale si assiste all’arrivo di granulociti di vario tipo e di linfociti T nell’area dove è avvenuto il contatto e nella quale si è sviluppata l’infiammazione. Infine, negli individui che non sono allergici, i fenomeni infiammatori progressivamente rientrano.

 

Quali farmaci possono essere d’aiuto?

Grandi alleati nel rendere il periodo primaverile più sopportabile per i soggetti predisposti alle allergie sono gli Antistaminici.

Tra le molecole più diffuse ed utilizzate per il trattamento delle allergie stagionali va annoverata la Fexofenadina Cloridrato.

Fexofenadina Cloridrato

Si tratta di un antagonista selettivo dei recettori H1 per l’Istamina, espressi ubiquitariamente nel tessuto muscolare liscio, nel tessuto endoteliale vascolare, nel cuore e nel sistema nervoso centrale.

Vantaggi

È un antistaminico di seconda generazione e, rispetto alle precedenti molecole appartenenti alla stessa classe di farmaci, presenta il vantaggio di non comportare sonnolenza, in quanto non è in grado di oltrepassare la barriera emato-encefalica e, quindi, di legarsi ai recettori H1 presenti al livello centrale.

La Fexofenadina Cloridrato permette di evitare il prolungamento dell’intervallo QT a livello cardiaco e le conseguenti aritmie che invece erano frequenti a seguito dell’utilizzo in terapia del suo precursore Terfenadina.

Inoltre, presenta una minore affinità nei confronti dei recettori colinergici ed alfa-adrenergici: ciò comporta una minore incidenza di effetti collaterali legati all’interferenza con i sistemi adrenergico e colinergico.

Infine, tra i suoi vantaggi si annovera anche l’interferenza con i processi infiammatori che accompagnano le reazioni allergiche.

 

Effetti collaterali

Tuttavia, bisogna sempre ricordare che tutti i farmaci possono comportare l’insorgenza di effetti collaterali con frequenza variabile. Nel caso della Fexofenadina Cloridrato si riportano:

  • Mal di testa
  • Epistassi
  • Disturbi delle vie aeree superiori tra cui mal di gola, tosse e sinusite
  • Eruzioni cutanee
  • Asma
  • Sintomi gastrointestinali tra cui dolore addominale, nausea e diarrea
  • Leucopenia
  • Mal di schiena
  • Debolezza
  • Secchezza delle fauci
  • Sonnolenza

Gli effetti collaterali più riscontrati sono sonnolenza, affaticamento e secchezza delle fauci, che si verificano prevalentemente a dosi maggiori.

 

FONTI

https://www.issalute.it/index.php/la-salute-dalla-a-alla-z-menu/a/allergia#cause

http://www.allergicamente.it/allergie/cosa-sono/

https://www.msdmanuals.com/it-it/casa/disturbi-immunitari/reazioni-allergiche-e-altri-disturbi-da-ipersensibilità/allergie-stagionali

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK556104/

 

 

 

0 0 vote
Article Rating
Dott.ssa Laura Idotta
Dott.ssa Laura Idotta

Laureata in Farmacia. Study Coordinator in Oncologia presso l’Ospedale Niguarda

Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments