fbpx

Caduta dei capelli stagionale: quali rimedi per la salute della nostra chioma

Ad ognuno di noi è capitato almeno una volta di spazzolare i capelli e rimanere stupiti per via della quantità di capelli rimasta nel pettine, ma a volte non bisogna preoccuparsi eccessivamente, in quanto questo fenomeno risulta fisiologico, in particolare quando parliamo di caduta dei capelli stagionale.

La caduta stagionale

La caduta stagionale dei capelli è un fenomeno che è stato intensivamente studiato e che si verifica più frequentemente al finire dell’estate ed in autunno rispetto alla primavera ed alla stagione invernale. La ragione di ciò ha radici evoluzionistiche: i capelli aiutano a trattenere il calore, funzione che nei mesi estivi non ha ragione di esserci, per via delle temperature più elevate. Inoltre, durante il periodo estivo, lo stato di salute dei capelli può essere alterato dall’esposizione dei raggi solari. La cute tende ad indebolirsi, il cuoio capelluto si disidrata per l’azione del sole e di conseguenza i capelli diventano secchi e tendono a spezzarsi. La sudorazione, inoltre, rende la cute un terreno ideale per la proliferazione di batteri e funghi opportunisti, responsabili di patologie come  seborrea e dermatite seborroica, le quali che possono portare alla caduta dei capelli.

Evitare, quindi, l’esposizione diretta ai raggi del sole, in particolare durante le ore più calde della giornata, idratarsi bevendo molta acqua e seguire un’alimentazione povera di grassi e alcolici, rappresenta una prima strategia di salvaguardia dei nostri capelli, durante i mesi più caldi.

Caduta dei capelli autunnale

Sul finire della stagione estiva e l’inizio di quella autunnale, avviene il ricambio fisiologico dei capelli, processo che viene definito “Effluvio”; durante la fase Telogen (ovvero la fase finale del ciclo di vita del capello) i capelli cadono ma, allo stesso tempo, nel follicolo pilifero ne crescono di nuovi. Dopo qualche settimana, i nuovi capelli fuoriusciranno, continuando, quindi, il loro ciclo vitale. Molti prodotti in commercio rappresentano validi rimedi contro la caduta stagionale dei capelli, in particolare le lozioni. 

Le lozioni rappresentano una sorta di trattamento urto contro la caduta dei capelli, e sono solitamente dotate di una formulazione ricca di minerali, cheratina, pool vitamici e principi attivi che agiscono stimolano la ricrescita del capello.  Efficaci lozioni anticaduta sono, ad esempio, quelle contenenti Trifoglio Rosso e Fagiolo Azuky che agiscono potenziando il ciclo di crescita del follicolo. Per quanto riguarda, invece, la caduta da seborrea, lozioni a base di Epilobium Fleischeri risultano essere valide alternative, ideali per contrastare l’iperproduzione di sebo, arrestando la caduta dei capelli, inibendo l’azione dell’enzima 5 α reduttasi. Questo enzima si lega al testosterone promuovendone la conversione in diidrotestosterone (DHT), l’ormone androgeno più potente dell’organismo, con attività 4-5 maggiore rispetto a quella del testosterone.

Il DHT, oltre ad essere coinvolto in una serie di funzioni fondamentali per l’organismo che vanno dalla regolazione di funzioni del cervello alla modifica di valori ormonali che incidono sulle performance sessuali, è implicato nell’insorgenza della calvizie androgenetica. Nonostante sia un ormone altamente attivo nell’uomo, anche le donne hanno il testosterone e altri androgeni femminili anche se questi sono presenti in percentuali più basse rispetto agli uomini. Per le persone soggette a calvizie, L’azione del DHT a livello della chioma diventa controproducente per la ricrescita dei capelli, in quanto esso provoca un assottigliamento del capello, già particolarmente stressato per via della caduta stagionale.

In ultimo, è molto importante prendersi cura della fase igienica, scegliendo prodotti che attraverso lo shampoo, nutrano e idratino la chioma. In particolare dopo un periodo trascorso in località marittime. I capelli appaiono spesso secchi e sfibrati in seguito all’azione sinergica del sole e del vento. Le lozioni idratanti che possono supportaci in questo caso, sono quelle che contengono alte percentuali di vitamine, minerali e spesso anche acqua di cocco, in quanto questo le assorbibili uniformemente,  in seguito al massaggio cutaneo.

Bisogna ricordare, inoltre, di prestare particolare attenzione alla composizione dei prodotti che scegliamo per la cura ed il benessere dei nostri capelli. Una formulazione a base di materie prime selezionate ed elevate percentuali di principi attivi di origine vegetale e biologica, risultano sicuramente essere indice di elevata qualità del prodotto.

0 0 vote
Article Rating
Dott. Gianluca Spanò
Dott. Gianluca Spanò

Founder and Team director.

Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments