fbpx

DIETA MEDITERRANEA: ecco perchè è il Gold Standard

Che dieta segui?

Se sei qui a leggere il seguente articolo, probabilmente hai già provato diversi tipi di diete. Come per esempio una dieta a bassi contenuti glucidici (carboidrati), una dieta proteica o forse quelle che vanno più di moda come la dieta secondo il proprio gruppo sanguigno.

Una cosa è certa, oggi c’è una gran confusione quando si parla di diete.

Proviamo a fare chiarezza!

Innanzitutto dobbiamo fare un’importante distinzione: una cosa è una dieta salutare, un’altra è una dieta dimagrante.

Nella dieta salutare i macronutrienti e i micronutrienti sono consumati nelle adeguate proporzioni per supportare energeticamente e psicologicamente le proprie necessità senza incorrere in eccessi calorici.

La diete che inducono una perdita di peso, invece, possono essere annoverate come dimagrante. Tuttavia non è scontato che siano salutari, per tale motivo bisogna essere molto attenti. Spesso incappiamo in diete molto restrittive che non ci permettono di assumere tutti i nutrienti indispensabili per la buona funzionalità del nostro organismo, oltre a lasciarci continuamente affamati.

In questo articolo, ci concentreremo a parlare di dieta mediterranea.

Dieta Mediterranea

La dieta mediterranea si basa sul modello dietetico tradizionale dei paesi euro-mediterranei e comprende non solo i tipi di alimenti consumati e il loro contributo relativo all’assunzione giornaliera di nutrienti, ma pone anche una attenzione su come gli alimenti vengono cucinati e mangiati.

Essa si basa sul consumo quotidiano di cereali non raffinati (pasta, riso, pane in forma integrale), frutta e verdura di diversi colori, olio extravergine di oliva a crudo come principale fonte di grassi e legumi come fonte proteica preferibile. Uova e pesce 2-4 volte a settimana, carne bianca 2 volte alla settimana, carne rossa 1 volta alla settimana. Fondamentale è l’idratazione per cui è consigliabile bere 1,5/2 L di acqua al giorno.

Questa piramide alimentare basa le sue fondamenta su un’attività fisica regolare e un riposo adeguato.

Quali sono i pro e i contro?

Uno dei principali pro sono sicuramente gli effetti benefici della dieta mediterranea contro le malattie cronico degenerative, tra cui malattie cardiovascolari e cerebrovascolari, cancro, controllo glicemico e funzione cognitiva. Oltretutto questi benefici sono dimostrati scientificamente dal 1975.

La dieta a base di pane, pasta (meglio se integrali), verdure, pesce, olio di oliva e frutta, fornisce proteine, lipidi e zuccheri ad alto valore nutritivo, a basso contenuto di colesterolo, lipidi saturi e zuccheri semplici; è ricca di vitamine, sali minerali e fibre non digeribili.
Frutta, verdura e cibi integrali proprio perché sono estremamente ricchi di antiossidanti, i quali svolgono un’azione protettiva contro le malattie cardiovascolari ed alcune forme di cancro.

La dieta mediterranea incarna quindi uno stile di vita sano ed equilibrato e, mangiando nelle giuste dosi, non ha nessuna controindicazione.

Da cosa è costituita?

L’energia derivante dai macronutrienti (carboidrati, proteine e lipidi) dovrebbe essere cosi ripartita, per poter essere un’ alimentazione bilanciata:

45-60% di Glucidi
10-12% di Proteine, corrispondenti a 0,9g per kg di peso corporeo;
20-35% di Grassi, grassi saturi < 10%.

 

Fonti:

Stark C. Guidelines for Food and Nutrient Intake. In: Stipanuk M.H., Caudill M.A., editors.Biochemistry, Physiology and Molecular Aspects of Human Nutrition.3rd ed. Elsevier Saunders; St. Louis, MO, USA: 2013. pp. 34ñ47

Altomare R., Cacciabaudo F., Damiano G., Palumbo V.D., Gioviale M.C., Bellavia M., Tomasello G., Lo Monte A.I. The mediterranean diet: A history of health. Iran. J. Public Health. 2013;42:449ñ457

LARN

0 0 vote
Article Rating
Dott. Riccardo Roveda

Nutrizionista. Si occupa di divulgare consigli alimentari e nutrizionali Info: Potete contattare personalmente il Dott. Roveda al numero 340 7253549, all'indirizzo riccardo.roveda@hotmail.com o iltuofarmacista.web@gmail.com

Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments