fbpx

AIFA: TERAPIA ORMONALE TRANSGENDER GRATIS

 

AIFA ha sancito, con una determina pubblicata in gazzetta ufficiale il 30 settembre 2020, in vigore dal 1 ottobre, l’erogazione gratuita della terapia ormonale virilizzante e e femminilizzante per le persone transgender in tutta Italia.

 

Nello specifico, AIFA ha dichiarato «l’Inserimento dei medicinali estradiolo, estradiolo emiidrato, estradiolo valerato, ciproterone acetato, spironolattone, leuprolide acetato e triptorelina nell’elenco dei medicinali erogabili a totale carico del Servizio sanitario nazionale, per l’impiego nel processo di femminilizzazione di donne transgender, previa diagnosi di disforia di genere/incongruenza di genere, formulata da una equipe multidisciplinare e specialistica dedicata»; e parimenti anche l’inserimento di farmaci quali «testosterone, testosterone undecanoato, testosterone entantato, esteri del testosterone» utili per l’impiego di virilizzazione di uomini transgender nello stesso elenco di medicinali erogabili a spese dello Stato, sempre previa diagnosi specialistica.

 

Il termine transgender è un termine ombrello usato per descrivere persone con una vasta gamma di identità di genere, che sono diverse dal sesso assegnato alla nascita. Alcune persone transgender desiderano un adeguamento/modificazione dei caratteri sessuali, ad esempio la femminilizzazione o la mascolinizzazione del corpo, attraverso trattamenti ormonali e/o chirurgici.

 

Il Servizio Sanitario Nazionale deve considerare l’effettivo aumento del numero di persone transgender non solo all’interno dei sottogruppi più facilmente individuabili, ad esempio persone che si rivolgono a centri specializzati, ma attraverso un’analisi demografica che esplori le effettive esigenze di questa fascia di popolazione, per una corretta programmazione sanitaria. Le persone transgender condividono le medesime esigenze sanitarie della popolazione generale; a tali bisogni si aggiungono peculiari necessità specialistiche di trattamento ormonale o chirurgia di adeguamento di genere, le quali non possono trovare barriere di accesso, poiché riguardano sempre la macroarea dell’assistenza sanitaria, che nello stato italiano viene considerata accessibile e fruibile a tutta la popolazione.

 

Fino ad ora, solo in alcune regioni era prevista la totale gratuità delle terapie ormonali sostitutive per il cambio di sesso.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale delle determine sopracitate, AIFA raggiunge un traguardo importante sia in termini legislativi per l’approvvigionamento di tali farmaci, sia in termini sociali.

Lo stato di salute della popolazione transgender in Italia deve rientrare tra le priorità che un paese civilizzato esplora. Nella lotta contro le disuguaglianze nell’assistenza sanitaria, in un’ottica centrata sui differenti bisogni della popolazione, dovuti a differenze di sesso e di genere, lo Stato deve inserire tra gli obiettivi prioritari quello di promuovere azioni efficaci volte alla tutela della salute delle persone transgender e di altre minoranze di genere, secondo le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

 

FONTI

GAZZETTA UFFICIALE 30 SETTEMBRE 2020-Numero 242

3 2 votes
Article Rating
Dott.ssa Eleonora Ioannacci

Farmacista di professione, ma con una profonda passione per la divulgazione scientifica.

Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments