fbpx
Dott. Adriano Iacobucci
Dott. Adriano Iacobucci

Laureato in Attività Motorie Preventive e Adattate ed ha conseguito il Master area Medical Clinical Exercise. Docente e delegato tecnico ELAV ed appassionato di divulgazione scientifica.

Esercizio fisico e malattie croniche: il paziente diabetico.

Esercizio fisico e malattie croniche: il paziente diabetico.

Diabete Il diabete è una malattia cronica caratterizzata dalla presenza di elevati livelli di glucosio nel sangue (iperglicemia), dovuta ad un’alterata quantità o funzione dell’insulina. Attualmente, la comunità medico-scientifica riconosce l’esistenza di 4 grandi tipologie di diabete mellito: diabete di tipo 1, diabete di tipo 2, diabete di tipo MODY 2 e il
Condividi
Esercizio fisico e malattie croniche: il paziente oncologico

Esercizio fisico e malattie croniche: il paziente oncologico

Cos’è il cancro? Con questo termine si individuano un grande gruppo di malattie in cui si assiste ad una crescita anomala e senza controllo delle cellule di un organo del corpo, uno sviluppo pericoloso che può portare, in molti casi, alla morte del soggetto colpito. Le cellule sono programmate per crescere, dividersi e poi morire…
Condividi
Fitness & Salute: Esercizio fisico e malattie croniche

Fitness & Salute: Esercizio fisico e malattie croniche

La malattia cronica Prima di iniziare a capire che correlazione si può trovare tra esercizio e malattia bisogna dare un significato al termine “malattia cronica”. l’European Health Interview Survey (EHIS) la definisce come patologia di lunga durata o problemi di salute che si prolungano in ordine prognostico oltre i 6 mesi. Vi sono anche altre…
Condividi
Fitness & Salute: tiroide ed esercizio fisico

Fitness & Salute: tiroide ed esercizio fisico

La funzione tiroidea è importante per il corretto funzionamento di molti sistemi tra cui il sistema muscolare, scheletrico, cardiaco, polmonare e per una corretta omeostasi del metabolismo, della temperatura corporea ecc. Qualsiasi anomalia della funzione tiroidea, in eccesso o in carenza, porta a cambiamenti nella funzione del corpo sia a riposo che durante
Condividi